Vivere a Malta – La mia esperienza

la valletta

Quando ho deciso di mollare tutto e cambiare vita la prima tappa che ho scelto è stata proprio Malta, nonostante l’amore che avevo per New York ! Non avevo mai messo piede in questa “isola felice” e ne avevo sentito parlare sempre male, dalla maggior parte dei giovani. Viene definita come il luogo perfetto della “perdizione”, soprattutto per gli amanti della notte. Ma si sa, c’è una netta differenza tra una piccola vacanza e “rinascere totalmente” insieme a lei vivendola giorno dopo giorno. In questo articolo scoprirete tutte le curiosità su Malta, consigli e su come si vive davvero.

Immaginate subito una ragazza minuta con due valige e due borsoni che scende dal catamarano e si trova completamente da sola in una nuova terra! L’impatto iniziale non è stato  “Wow” perché la zona dove approda la nave è molto vecchiotta “La Valletta” , non appena vi allontanate un p0′ l’unica cosa che notate è la quantità di barche, ma se avete la possibilità di esplorarla è un bellissimo centro storico che vi lascerà senza fiato.

 la valletta

 

Subito davanti a me mi attendeva l’autista in giacca e cravatta con scritto il mio nome. Quando mi ha vista trasudare sette camice con quelle valige più grandi di me, con una risata e un benvenuto è subito arrivato in mio soccorso. Lo seguo e mi ritrovo davanti un macchinone nero lucido, con sedili in pelle e una pulizia e un profumo impeccabile. In quel momento sono rimasta senza parole, ho subito pensato “ma non è che il prezzo online era sbagliato?”  🙂 C’erano anche i tassisti ma non mi ispiravano fiducia, preferivo una ditta seria.

 

In che modo mi sono organizzata prima della partenza?  

Che ci crediate o no, sono partita all’avventura, senza fare ricerche del posto, leggere commenti, guardare foto o video. Le uniche ricerche che ho fatto sono state soltanto due: trovare una camera in affitto e prenotare un taxi che mi accompagnava direttamente nella mia nuova dimora. La distanza era circa 7km, ovviamente con tutte quelle valige non potevo andare con altri mezzi.

Come ho trovato casa? 

Grazie a questa community su Facebook

 E pagine simili che si occupano di affitto, basta inserire “Rent Malta” nel motore di ricerca su Facebook. Vi consiglio questo metodo perché trovate tante offerte senza agenzia. 

Come ho prenotato il taxi dall’Italia?

Nonostante le varie compagnie io mi sono affidata per tutta la mia permanenza a Ecabs . Sevizio 24h su 24h, 7 giorni su 7 e Wi-Fi a bordo  Utilizzavo spesso la loro App: dopo una prima registrazione bastava inserire l’indirizzo del posto in cui ero, l’orario e la destinazione. Ti veniva calcolato l’importo, così da non avere brutte sorprese e ti veniva confermato. Nell’orario prestabilito un autista arrivava subito sul posto.

Arrivata nel nuovo appartamento conosco subito una ragazza romana simpaticissima. Dopo la conoscenza con lei e il suo cane lupo gigante – no non avevo paura perché amo e sono cresciuta con gli animali –  esausta le uniche cose che ho fatto sono state: doccia, cena e ninna. Il giorno seguente al mio risveglio ancora non credevo di essere lì da sola, ma non me ne preoccupavo più di tanto, avevo solo voglia di esplorare il posto e rilassarmi.

Per me alzarmi e non andare a lavorare era una cosa stranissima. Ho sempre lavorato e per molti anni anche il fine settimana, non sapevo più cosa fosse la domenica, quando ci si riunisce con tutta la famiglia. Non sapevo più cosa fossero le feste, le associavo sempre a un forte stress per il troppo lavoro che aumentava e di conseguenza diminuivano ancora di più le ore libere. Quindi un riposo era doveroso! Ma non potevo dormire sugli allori, avevo bisogno di un lavoro per ricominciare una nuova vita.

Così al sorgere del sole esco di casa e inizio  l’esplorazione.

 

 Ecco la mia visione di Malta in pillole:

PRIMA CASA (Msida)

 msida

Il luogo dove abitavo io inizialmente non mi entusiasmava più di tanto perché era distante dal mare ed era un po’ come La Valletta, case vecchiotte e strade deserte. Nelle vicinanze c’erano solo delle botteghe e non supermercati, i prezzi erano molto più alti e non conveniva assolutamente fare la spesa.

 

SECONDA CASA (St.Julien)

 balluta bay 

Dopo un mese ho cambiato casa. Ho affittato un appartamento a “Balluta Bay” tra Sliema e St. Julien. Proprio davanti al mare, zona completamente diversa, in continua trasformazione e si poteva uscire di casa anche in costume, fare esattamente due passi e tuffarsi al mare. Non immaginate la mia gioia 🙂

 

GLI AUTOBUS

Il prezzo degli autobus non era esagerato, sono estremamente efficienti e raggiungono gran parte dell’isola. Ecco l’unica pecca che potrebbe capitarvi nel periodo estivo (perché esplode di turisti) :  immaginatevi dopo un attesa di 15/30 minuti (dipende dove vi troviate) seppur esausti e stanchi, quando finalmente vedete in lontananza l’autobus che vi sembrerà un miraggio e nonostante i segnali disperati nell’impietosire l’autista, se il bus sarà pieno e voi siete anche soltanto in due, non si fermerà! E se quello era l’ultimo, dovrete arrangiarvi o a piedi o con un taxi!

 

LE SPIAGGE

 laguna blu 

Ci sono diverse spiagge sparse, se siete giovani e volete un posto dove troverete gran parte degli italiani, andate a colpo sicuro al centro di St. Julien al St. George Bay se volete un posto straordinario che vi lascerà a bocca aperta organizzatevi per andare a Comino “Laguna Blu” .

  

I MALTESI

I Maltesi sono sempre con il sorriso, disponibili e simpaticissimi. Il motivo per il quale sono sempre “felici” ovviamente è per il fatto che l’economia gira ancora a Malta, il lavoro e le attività sono fiorenti e lo stipendio è nettamente superiore. Purtroppo con gli anni gli italiani hanno preso il sopravvento, sopratutto coloro che provengono dal sud, investono in attività commerciali (molto conveniente per le tasse) ma ahimè mantengono la loro mentalità: sfruttamento = retribuzione inferiore! Così i maltesi vedendo che le persone lavorano anche per pochi soldi, risparmiano e abbassano anche loro lo stipendio, di conseguenza credo che negli anni a venire purtroppo si ridurrà come l’Italia!

 

I LOCALI

Se volete il caos, bere con poco e divertirvi in mezzo a tantissimi giovani di ogni nazionalità ovviamente il posto ideale è Paceville (St. Julien). Troverete tantissimi locali con musica di ogni genere, molto vicini tra di loro, e in base alle vostre esigenze potete sbizzarrirvi. Per un aperitivo era solito andare a Spinola al Crows Nest Pub. Il mio locale preferito (per la mia passione di musica latina) era il Bar Native. Se volete trovare gente più grande potete andare nel locale Hugo’s, se invece preferite musica dal vivo, senza “ragazzini” vi consiglio i pub nel lungo mare di Sliema.

GLI EVENTI

boat party malta 

Quando passeggiate tra le strade del centro vi consegneranno spesso dei volantini. Non buttateli perché solitamente sono cocktail gratis, eventi e soprattutto la partecipazione per le feste in barca ( è un vero must), con musica e open bar a prezzi convenienti!

LA SPESA

 Come catena di supermercati io andavo spesso alla Lidl, l’unica con prezzi più vantaggiosi. Quando non potevo andare e avevo necessità di prendere l’essenziale sotto casa o per i prodotti bagno andavo al Carrefour. Per quanto riguardava frutta e verdura avevo trovato sempre nella zona di Balluta Bay un contadino che vendeva cose molto più fresche: dal produttore al consumatore è sempre meglio e si risparmia!

  

I TAXI

Nel caso in cui volete chiamare un taxi (ce ne sono tanti anche abusivi che si mettono negli angoli delle strade anche a tarda notte) vi consiglio di contrattare con loro, perché se capiscono che siete stranieri ne approfittano. Se invece siete in tanti e dopo una serata a ballare volete farvi accompagnare a casa, troverete dei mini bus rossi che con 3 euro circa vi lasciano dove volete. Contrattate anche con loro.

 

I GATTI

 cat malta

Una cosa che mi ha colpito molto è l’amore che hanno verso i gatti. Nei supermercati trovare una raccolta per loro. Hanno creato delle piazze con le cucce, cucce con protezione pioggia, ciotole e acqua solo per loro. Davanti i portoni dei condomini troverete sempre cibo e acqua. Infatti nonostante la libertà che hanno non sembrano affatto gatti randagi, sono ben nutriti e non hanno nemmeno paura degli umani. Si lasciano coccolare e accarezzare.

 

LE FESTIVITÀ 

Dovete sapere che nei quartieri maltesi ogni settimana, quasi, c’è una festa. Questo implica soltanto una cosa: svegliarsi a suon di campane. Si, ovunque andate sentirete sempre il “tin tin” che vi entra nelle orecchie e sembra durare secoli 🙂

 

I QUARTIERI

I quartieri sono tutti completamenti uniti, tanto da non capire dove vi troviate. Quindi se mettete un piede a destra e un piede a sinistra vi potete trovare in due luoghi contemporaneamente :p . Una cosa curiosa è che non esiste il numero civico nelle case ma si chiamano per nome.

 

LA GUIDA

I maggior incidenti sono fatti da coloro che non sono abituati a guidare a sinistra ! Quindi da noi italiani e gran parte del mondo. Attenzione anche quando dovete attraversare la strada di guardare sempre dal lato opposto perché le macchine sfrecciano a velocità dalla vostra destra quindi non siate distratti perché possono anche prendervi in pieno! Tra l’altro la loro guida è davvero spericolata e raramente troverete posti di blocco.

 

LA LINGUA

Se siete convinti di imparare l’inglese a Malta vi dico subito che è una perdita di tempo a meno che non vi circondiate da ragazzi inglesi. I maltesi non appena capiscono che siete italiani cominciano a parlare la nostra lingua. La maggior parte di loro ne parlano: il maltese, l’inglese e l’italiano (grazie soprattutto alla TV italiana che viene molto seguita) .

 

IL LAVORO

Il lavoro di trova soprattutto in estate nei vari locali e se siete bravi con il computer e con la lingua inglese vi si aprirà un mondo e lo stipendio è per tre volte che in Italia! La maggior parte delle società sono di Gaming e Trading.

 

CONCLUSIONI

Voglio concludere questo articolo con un post scritto nel mio profilo personale nel periodo che stavo per lasciare Malta. Credo che le parole scritte “di getto” siano le più significative. Spero avete apprezzato e che la mia esperienza per qualcuno sia stata utile.

 

Gli ultimi giorni e lascerò la calda isola felice, pronta per una nuova avventura. Cosa ho imparato in questi sei mesi? Che non bisogna giudicare un luogo solo “per sentito dire”! La bellezza che ha Malta è indescrivibile! Non è solo “vita notturna” come molti “vacanzieri” dicono! Malta riesce a lasciarti senza fiato, ti trasmette serenità, gioia, ti avvolge con un caloroso abbraccio e ti accompagna per le sue strade con delle viste mozzafiato. Il sole ti bacia per quasi tutto l’anno, e il mare diventa il tuo centro benessere. Ho imparato che i nostri pensieri e i nostri sogni non devono essere soltanto digitati in una tastiera, ma dobbiamo viverli, o almeno dobbiamo provarci! Circa un anno fa, esattamente il 30 Dicembre 2013 scrivevo:

“Doveva essere l’anno della svolta..domani allo scoccare della mezzanotte..e invece inizia peggio del previsto…a casa con la febbre!!Che dire…buon anno a tutti voi e vi auguro tanta ma tanta salute…perché è la prima che ci lascia…in quest’era a corto di speranze e di futuro…Ma c’è una cosa che ho imparato quest’anno…In qualsiasi modo…qualsiasi cosa accada..si va avanti!!Probabilmente non troveremo nessuno al nostro fianco in questo cammino…perché si sa..le vere amicizie sono talmente poche…che coloro che credevamo persone diverse ci deludono giorno dopo giorno…e magari coloro che vorremo accanto..per un motivo o per un altro evadono…Ma noi siamo abbastanza forti da sopportare pesi enormi e distruggere ogni negatività…Siamo liberi di cambiare la nostra vita…ed è questo quello che ci rende vivi…Ogni anno desideriamo di cambiare qualcosa..ma per paura o per mancata fiducia….viviamo correndo senza mai fermarci in questa vita frenetica..ma per assurdo…ci ritroviamo sempre al punto di partenza….Può sembrare banale..ma non bisogna avere nessuna aspettativa…quello che possiamo fare è ascoltare noi stessi…capire cosa ci rende davvero felici…e raggiungere con tutte le nostre forze l’obiettivo che cambierà la nostra vita!!Vi auguro anche questo…il raggiungimento dei vostri sogni..perché senza quelli…l’essere umano non può definirsi libero!!”  

Circa sei mesi fa ho deciso per la prima volta di “ascoltare me stessa”, ho “mollato tutto” e con una valigia mi sono imbattuta per la prima volta, da sola, in una terra che ha migliorato la mia vita, ha depurato la mia anima e mi ha disintossicato da una routine che mi aveva intrappolata! Questo è un augurio per tutti voi, anche se è già passato il primo mese di questo 2015… In particolare a te (…) che non hai il coraggio di “cambiare”! Ricorda la paura ti fossilizza! Non perdere tempo a fare quello che DEVI, per una volta stacca la tua routine e fai quello che VUOI. Non sai quello che ti perdi, c’è un bellissimo panorama oltre il tuo confine, raggiungilo e se hai il coraggio oltrepassalo! Rischi solo di essere FELICE!

Come dice il mio amatissimo Coelho: “E’ proprio la possibilità di realizzare un sogno che rende la vita interessante”.

 

Grazie per la visita ❤

Roberta

 

ATTENZIONE: questo articolo rispecchia la mia “personale esperienza” vissuta nel 2014! Adesso probabilmente la situazione a Malta è cambiata o peggiorata. Sarò felice di leggere ogni contributo che vorrete lasciare tramite commenti, magari con un’esperienza diversa o più recente. Grazie
Annunci

Pubblicato da

Ogni giorno mi svegliavo con il broncio, stufa della mia vita, 14 anni tra infanzia, adolescenza e responsabilità e 14 di lavoro. “Roberta sei fortunata hai un bel lavoro!”, “Non ti puoi lamentare!”, “Non puoi avere tutto dalla vita, ti devi accontentare!” Io non mi sono mai accontentata, un posto fisso o un entrata a fine mese non può darti la felicità. Non ero felice. La mia vita era la solita routine, non avevo stimoli, non nutrivo le mie passioni, non avevo più una vita privata. Fino a quando un giorno mi sono presentata nell’ufficio del direttore della mia azienda e ho presentato le DIMISSIONI! Hai letto bene, non ho deciso di prendere un’aspettativa, ma dare le dimissioni! “Sei pazza!” No non lo sono :D , è vero ho sempre lavorato, ma non avevo il “gruzzoletto” necessario per cambiare la mia vita. Così grazie alla liquidazione ho deciso di “mollare tutto” e vivere da “espatriata” in diverse località. Ed eccomi qui, nella mia ultima tappa definitiva, nonostante l’amore immenso per il sole, il mare e le belle giornate, mi sono trasferita in SVIZZERA! Per la prima volta nella vita, da quando sono partita sono riuscita a dedicarmi a me stessa, seguire le mie passioni e vivere come più mi piace. Sono affamata di sapere, mi piace imparare il più possibile, mi piace divorare libri, scrivere tutto quello che mi passa per la testa, fotografare la bellezza di ogni luogo e poi…la musica, preziosa compagna di vita. Viaggiare, conoscere, assaporare, vivere davvero come vogliamo, secondo me, sono le cose più importanti della nostra vita. Chiedetemi se sono felice..! Quest’anno ho ricevuto il regalo più bello, e il 2016 per me è iniziato con tanto amore e gioia. In questo preciso istante una piccola vita è dentro di me, che cresce giorno dopo giorno e quindi cari compagni di viaggio, saremo in due a scrivere davanti questo pc e a lanciare questo blog ^^’ Buon proseguimento e, se volete, seguite le mie avventure da neopancina :bear: :P Grazie per la visita <3

11 thoughts on “Vivere a Malta – La mia esperienza

  1. Complimenti per l’articolo, mi sto informando anche io per fare un’esperienza tipo la tua e credo che aver aperto questo tuo blog mi abbia arricchito. Vorrei chiederti se alla fine sei riuscita a trovare lavoro li e se credi che sia fattibile mollare tutto ( abito a Roma) e provare una nuova esperienza a Malta.grazie in anticipo

    Mi piace

    1. Ciao Marco, ti ringrazio per i complimenti e per il tuo commento. Voglio sottolineare il fatto che la mia esperienza non è recente (2014) e non ho idea di come sia diventata Malta in questi anni. Comunque rispondo alla tua domanda: il giorno dopo essere arrivata, sono uscita a piedi nella zona centrale e la mia intenzione era girare tutti i locali e negozi che avrei incontrato per strada, senza pretese! Nel secondo posto dove sono entrata ho trovato subito lavoro! Sono stata lì per diversi mesi e una volta aver conosciuto persone, la città e il mondo lavorativo ho capito che il settore più pagato era il gaming, trading e simili. Così ho mandato un cv, ho fatto un colloquio, dei test e alla fine sono stata scelta! Secondo me ogni luogo è perfetto per ricominciare, l’importante è mettersi in gioco, non avere pretese ed essere determinati a cambiare la propria vita. Non so dirti se sia fattibile o conveniente lasciare la tua città, perché dipende da molti fattori e perché non sono nessuno per dirti se andrà bene o male, ma posso soltanto dirti che se senti l’esigenza di cambiare vita devi rischiare! Io sono riuscita a ricominciare anche in luogo molto più difficile “burocraticamente” rispetto a Malta, che sarebbe la Svizzera! Se l’ho fatto io, una persona normale senza contatti e senza avere nessun aiuto economico… possono farlo tutti!!

      In bocca al lupo e tienimi aggiornata 😉

      Mi piace

  2. ciao sono pensionata 62 anni .stata 4 volte a malta dal 2014 al 2017 .sempre in peggio,spiagge e mare sporchi ,plastica abbandonata ogni dove,gatti non curati tranne che a slima,gente che si ubriaca e deposita bottiglie vuote in giro,nonostante esistano cesti di raccolta.prezzi delle case vertiginosi spesso mal costruite e non ho idea di quali normative debbano rispettare per scarichi fognari od altro visto gli odori . penso che malta stia subendo influenza mafiosa camuffata nei grandi hotel e ristoranti di lusso mentre brava gente suda. tutti aspetti presenti in molta parte della terra .per il resto e’bellissima e ha cose bellissime da vedere .mi piace e ne odio la stupidita,l ignoranza,la cafonaggine di buona parte degli umani che ci vivono.ma cosi va il mondo

    Liked by 1 persona

    1. Grazie mille Loredana per il suo contributo. Io non vado dal 2014 e già in quell’anno stava subendo grandi cambiamenti. È un vero peccato che vada sempre a peggiorare perché potrebbe essere un vero gioiellino e invece la stanno distruggendo purtroppo.

      Mi piace

  3. Esperienza personale a Malta. Circa una settimana. Di “ferie”. In realtà sono andato li per lavoro. Autista di bus presso la società di trasporti pubblica maltese (MPT). Malta ha un clima splendido. Ma questo è risaputo. Se piove sono 5 minuti e poi ritorna il sole. I maltesi quasi sempre allegri… Ma in quale film? Le persone con le quali ho avuto contatti erano scontrose, burbere, antipatiche a pelle. Come scrive qualcuno…sono un popolo di bifolchi rozzi ed arricchiti che fino a ieri andavano col carretto ed ora sfrecciano (chi può) con il SUV e lo stereo a manetta. Dei tamarri da competizione. Molti di loro sovrappeso se non obesi. L’Isola è sporca. Immondizia in ogni angolo di strada. Cani randagi… Guidano da cani. Autisti di bus compresi. Per ogni sciocchezza ti suonano il clacson. Cibo improponibile. Se vuoi mangiare bene vai da un italiano… Vogliamo parlare delle condizioni di lavoro? Un contratto da 1100 euro al mese. Per 40 ore la settimana di guida. E fin quì niente di scandaloso. Almeno ti offrono un contratto, una assunzione. Mi dicono che 50 arrivano e 30 se ne vanno. Come mai se è un “paradiso”? Beh le strade (tranne la litoranea La Valletta-Bugibba) sono dissestate. Quasi delle mulattiere. Gli autisti fanno turni di 8 ore (un massacro) con ben…15 minuti di pausa ottenuti nel 2015 grazie ad una serie di scioperi. Ma ti possono capitare anche turni di 10 ore… Il traffico è un inferno. Sono indisciplinati. Hanno un tasso di incidenti elevatissimo. Gli autisti guidano come dei forsennati. Forse per recuperare, forse per fermarsi qualche minuto… Se hai appena mangiato è sconsigliabile. L’impiegata della società di recruitment guadagna circa 850 euro… Si ok il costo della vita più basso, bla bla bla…. Ma non così basso da giustificare certe paghe. Malta un paradiso? Non proprio.

    Mi piace

    1. Ciao volevo ringraziarti per il commento, nonostante sia molto negativo, rispecchia pur sempre un esperienza che può risultare utile a chi legge. Mi dispiace tanto che per te (mi permetto di darti del tu) sia stata una brutta permanenza. Purtroppo il mondo lavorativo è in forte declino, infatti ho voluto precisare nell’articolo che uno stipendio davvero vantaggioso è nel settore gaming o trading e tutti quei settori che riguardano l’informatica. Concordo con gli autisti, è sconsigliato salire in un bus con la pancia piena 😊. Per quanto riguarda i maltesi mi viene da dire: “tutto il mondo è paese”! Grazie ancora per la visita e per il contributo…a presto spero 😉

      Mi piace

    2. Mah io dico che ci sei andato leggerino, hai dimenticato molte cose su malta,.costo della vita piu’ elevato dell’italia con meta’ stipendio, razzismo icredibile da parte dei maltesi verso tutti gli stranieri, razze particolarmente odiate italiani e neri se. Popolazione che non fa’ girare l’economia, qui vige prendere piu’ possibile e dare in cambio. Nulla! Zero servizi che costano piu’ che in italia , paese assolutamente da abbandonare.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...